MIM 0444888143  viic89000e@istruzione.it  Cod. Mecc. VIIC89000E Cod. Fatt. UF1VNQ

San Gottardo

[mls_h1]SCUOLA DELL’INFANZIA “G. ZANELLA” SAN GOTTARDO – ZOVENCEDO[/mls_h1] [mls_onehalf first=”yes”]sossanopri[/mls_onehalf] [mls_onehalf]Via Chiesa – 36020    Codice Meccanografico: VIAA89002C

phone tel. 0444-893236

clock1La scuola dell’Infanzia funziona dalle ore 8.00 alle ore 16.00 dal lunedì al venerdì. Su richiesta e presentando la dichiarazione di lavoro di entrambi i genitori (da parte del datore di lavoro o autocertificazione in caso di lavoro autonomo) si può usufruire dell’anticipo dalle ore 7.45 alle ore 8.00.

email
POSTA DEL PLESSO

[mls_msg type=’success’]Orario

ENTRATA ANTICIPATA (a richiesta): ore 7.45 – 8.00
ENTRATA PER TUTTI: ore 8.00 – 9.15
PRIMA USCITA: ore 13.00 – 13.30
USCITA POMERIDIANA: ore 15.45 – 16.00

[/mls_msg] [mls_msg type=’error’]Personale[/mls_msg]

Responsabile di plesso: Priante Giovanna

Docenti: Cestaro Carla, Dalle Palle Sonia, Stefani Maria, Zambon Michela

Collaboratori scolastici: Gaspari Ivana, Luna Serenella

[mls_gallery id=”649″ cols=”4″ g_title=”off” g_subtitle=”off” title=”on” subtitle=”on” desc=”on”]

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”,”serif”;}

PRANZO
La frequenza alla Scuola dell’Infanzia di San Gottardo è gratuita, con esclusione del servizio mensa e del trasporto, gestiti entrambi dal Comune di Zovencedo tramite appalti. Il menù è predisposto secondo quanto previsto dal servizio sanitario competente.

INSERIMENTO: “PROGETTO ACCOGLIENZA” Incontrarsi, conoscersi, stare bene insieme… 
L’entrata alla scuola dell’Infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita, la scuola infatti è il luogo dove il bambino prende coscienza delle sue abilità e dove stabilisce molteplici relazioni sociali con adulti e coetanei.
Accogliere, non significa solo invitare ad entrare, ma mettere il più possibile a loro agio i nuovi arrivati e i loro genitori, creando nell’ambiente scolastico un’atmosfera piacevole.
Il primo periodo di inserimento è progettato secondo un atteggiamento di flessibilità per poter meglio rispondere alle esigenze dei nuovi iscritti per poi omologarsi gradualmente a quello dei compagni medi e grandi. La prima settimana i bambini piccoli frequentano dalle ore 08:00 alle ore 12:00 mentre i compagni medi e i grandi pranzano a scuola ed escono alle ore 13:00. Nella seconda settimana di frequenza i piccoli rimangono a scuola fino alle ore 13.00 mentre i medi e grandi fino alle ore 16:00 (tempo pieno). Dalla terza settimana i piccoli che mostrano di aver raggiunto un buon livello di inserimento, completano il loro percorso permanendo a scuola fino alle ore 16:00 condividendo l’esperienza del riposo pomeridiano con i compagni medi.

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

VARIE
ASSENZE: ogni assenza deve essere giustificata. In caso di malattia vi è l’obbligo di presentare il certificato medico di riammissione dopo sei giorni di effettiva assenza dall’attività scolastica.
DELEGHE: qualora i genitori fossero impossibilitati a prelevare il bambino, possono delegare per iscritto una persona purchè maggiorenne.
MEDICINALI: le insegnanti non sono autorizzate a somministrare medicinali ai bambini. In caso di necessità, è necessario attivare uno specifico protocollo, su richiesta dei genitori e con dichiarazione del medico curante.
COMPLEANNI E RICORRENZE: chi desidera far festeggiare a scuola compleanni o altre ricorrenze può farlo ma si possono accettare soltanto prodotti confezionati.
MERENDINE E DOLCIUMI: nel rispetto del progetto di “educazione alla salute” si raccomanda di non dare ai bambini merendine o caramelle da consumare a scuola: a metà mattina e nel pomeriggio sono previste la colazione e la merenda.
PUNTUALITA’: nei primi giorni dell’anno scolastico l’orario per i bambini di tre anni sarà flessibile e adattato alle esigenze di inserimento del bambino. In tutti gli altri casi si chiede il massimo rispetto degli orari indicati.

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”,”serif”;}

FINALITA’
Come delineato dalle nuove Indicazioni Nazionali, la scuola dell’Infanzia:

  • promuove la formazione integrale della personalità dei bambini e delle bambine in ordine alla maturazione dell’identità, alla conquista dell’autonomia e allo sviluppo delle competenze;
  • promuove il fare, l’agire, il pensare;
  • è luogo significativo di apprendimento e di socializzazione;
  • rispetta ed afferma i diritti dei bambini e delle bambine;
  • sviluppa il pensiero autonomo, la creatività, il piacere dell’ascoltare e del raccontare;
  • valorizza le diversità;
  • accoglie ed interpreta l’esperienza dei bambini e delle bambine.

PROPOSTE ED ATTIVITA’
La scuola dell’Infanzia è un ambiente educativo ricco di esperienze concrete che integra, in un processo di sviluppo unitario, le differenti forme del fare, del sentire, del pensare, dell’agire relazionale, dell’esprimere, del comunicare.
Le insegnanti della scuola dell’Infanzia valorizzano:

  • la relazione personale significativa tra i pari e con gli adulti, nei più vari contesti di esperienza, come condizione per pensare, fare ed agire;
  • il gioco in tutte le sue forme ed espressioni (gioco di funzione, di immaginazione, di identificazione): la strutturazione ludiforme dell’attività didattica assicura ai bambini esperienze di apprendimento in tutte le dimensioni della loro personalità;
  • esperienze dirette di contatto con la natura, le cose, i materiali, l’ambiente sociale.

PROGETTI
I progetti specifici della scuola dell’Infanzia sono stati raggruppati all’interno di quattro ambiti di riferimento: IL SE’ E L’ALTRO; CORPO, MOVIMENTO, SALUTE; FRUIZIONE E PRODUZIONE DI MESSAGGI; ESPLORARE CONOSCERE PROGETTARE.
Ognuno di questi, considerato “prevalente” per necessità descrittive ed organizzative ma interdisciplinare nella pratica didattica, favorisce lo sviluppo di competenze affetteve, emotive, sociali, corporee, espressive, logiche e scientifiche.

• Progetto: “Alla scoperta del mondo sotto e sopra la terra”
• Progetto: “Accademia di Natale e di fine anno”
• Progetto biblioteca: “Un libro per amico”
• Progetto: “Hello…bay bay”
• Progetto: “Acquaticità”
• Progetto: “Continuità con la scuola primaria”

CORREDO DEL BAMBINO

  • 6 fototessere
  • zainetto
  • bavaglino con elastico
  • cuscino con federa
  • asciugamano con asola
  • coperta di medie dimensione

Abbigliamento:

  • cambio completo
  • stivali in gomma per giardino
  • ciabatte tipo crocs

N.B. Il tutto deve essere contrassegnato dal cognome del bambino.

Per favorire l’ordine, l’autonomia ed il libero movimento dei bambini, si consiglia di privilegiare sempre un abbigliamento pratico (ottime le tute da ginnastica) evitando salopette, cinture, bretelle e si raccomanda di usare scarpe con chiusura a strappo.

[mls_devider]

Elenco genitori eletti nel consiglio di intersezione San Gottardo a. s. 2015-16

[mls_devider]

[mls_msg type=’info’]Attività scolastiche[/mls_msg]