IC VAL LIONA

SAN GOTTARDO

VIA CHIESA,
36020 ZOVENCEDO VI


Cod. Meccanografico: VIAA89002C

Telefono: 0444893236
Email: VIIC89000E@istruzione.it

 

 

 

PRESENTAZIONE SCUOLA

 

Orario

ENTRATA ANTICIPATA (a richiesta): ore 7.30 – 8.00
ENTRATA PER TUTTI: ore 8.00 – 9.00
PRIMA USCITA: ore 13.15 – 13.30
SECONDA USCITA: ore 15.55– 16.10

 

Numero Alunni: 22

 

PERSONALE

Responsabile di plesso: Angelica Cavallaro

Docenti: Tomelleri Letizia,  Cavallaro Angelica, Zambon Michela

Collaboratori scolastici: Serenella Luna

 

SERVIZIO DI TRASPORTO E MENSA

I servizi mensa e trasporto scuolabus sono entrambi gestiti dal Comune di Zovencedo tramite appalti. Il menù è predisposto secondo quanto previsto dal servizio sanitario competente.

INSERIMENTO“PROGETTO ACCOGLIENZA” Incontrarsi, conoscersi, stare bene insieme… 
Il primo periodo di inserimento è progettato secondo un atteggiamento di flessibilità per poter meglio rispondere alle esigenze dei nuovi iscritti. L’entrata alla scuola dell’Infanzia infatti rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita, la scuola è il luogo dove il piccolo alunno prende coscienza delle sue abilità e dove stabilisce molteplici relazioni sociali con adulti e coetanei. Accogliere, non significa solo invitare ad entrare, ma mettere il più possibile a loro agio i nuovi arrivati e i loro genitori, creando nell’ambiente scolastico un’atmosfera piacevole. 

VARIE
ASSENZE: ogni assenza deve essere giustificata. 
DELEGHE: qualora i genitori fossero impossibilitati a prelevare il bambino, possono delegare per iscritto una persona purché maggiorenne.
MEDICINALI: le insegnanti non sono autorizzate a somministrare medicinali ai bambini. In caso di necessità, è necessario (ripetizione: necessità- è necessario. E’ possibile)attivare uno specifico protocollo, su richiesta dei genitori e con dichiarazione del medico curante.
MERENDINE E DOLCIUMI: nel rispetto del progetto di “educazione alla salute” si raccomanda di non dare ai bambini merendine o caramelle da consumare a scuola: a metà mattina e nel pomeriggio sono previste la colazione e la merenda.
PUNTUALITA’: nei primi giorni dell’anno scolastico l’orario per i bambini di tre anni sarà flessibile e adattato alle esigenze di inserimento del bambino. In tutti gli altri casi si chiede il massimo rispetto degli orari indicati.

FINALITA’
Come delineato dalle nuove Indicazioni Nazionali, la scuola dell’Infanzia:

  • promuove la formazione integrale della personalità dei bambini e delle bambine in ordine alla maturazione dell’identità, alla conquista dell’autonomia e allo sviluppo delle competenze;
  • promuove il fare, l’agire, il pensare;
  • è luogo significativo di apprendimento e di socializzazione;
  • rispetta ed afferma i diritti dei bambini e delle bambine;
  • sviluppa il pensiero autonomo, la creatività, il piacere dell’ascoltare e del raccontare;
  • valorizza le diversità;
  • accoglie ed interpreta l’esperienza dei bambini e delle bambine.

 

PROPOSTE ED ATTIVITA’
La scuola dell’Infanzia è un ambiente educativo ricco di esperienze concrete che integra, in un processo di sviluppo unitario, le differenti forme del fare, del sentire, del pensare, dell’agire relazionale, dell’esprimere, del comunicare.
Le insegnanti della scuola dell’Infanzia valorizzano:

  • la relazione personale significativa tra i pari e con gli adulti, nei più vari contesti di esperienza, come condizione per pensare, fare ed agire;
  • il gioco in tutte le sue forme ed espressioni (gioco di funzione, di immaginazione, di identificazione): la strutturazione ludiforme dell’attività didattica assicura ai bambini esperienze di apprendimento in tutte le dimensioni della loro personalità;
  • esperienze dirette di contatto con la natura, le cose, i materiali, l’ambiente sociale.

PROGETTI
I progetti specifici della scuola dell’Infanzia sono stati raggruppati all’interno di cinque ambiti di riferimento:

IL SE’ E L’ALTRO le grandi domande, il senso morale, il vivere insieme;
IL CORPO E ILMOVIMENTO identità, autonomia, salute;
IMMAGINI, SUONI, COLORI gestualità, arte, musica, multimedialità;
I DISCORSI E LE PAROLE comunicazione, lingua, cultura;
LA CONOSCENZA DEL MONDO ordine, misura, spazio, tempo, natura.

Ognuno di questi favorisce lo sviluppo di competenze affettive, emotive, sociali, corporee, espressive, logiche e scientifiche.

Per favorire l’ordine, l’autonomia ed il libero movimento dei bambini, si consiglia di privilegiare sempre un abbigliamento pratico (ottime le tute da ginnastica) evitando salopette, cinture, bretelle e si raccomanda di usare scarpe con chiusura a strappo.