IC VAL LIONA

Il Modello Senza Zaino nell’Istituto Comprensivo “Val Liona” di Sossano

La scuola Primaria di San Germano e la Scuola dell’Infanzia di Villa del Ferro sono Scuole Senza Zaino.

La visione di scuola di Senza Zaino trae i propri riferimenti pedagogici dalla Scuola Montessoriana e dal Costruttivismo Sociale.

La realizzazione di questa Metodologia Didattica prevede l’utilizzo di materiali condivisi forniti dalla Scuola. Per questo motivo, viene richiesto un contributo alle famiglie, deliberato di anno in anno dal Consiglio d’Istituto.

Il contributo per l’anno scolastico 2020/21 è di

70€ per le famiglie degli alunni iscritti alla Scuola dell’Infanzia di Villa del Ferro;

70€ per le famiglie degli alunni iscritti alla Scuola Primaria di San Germano.

In considerazione del periodo svolto in lockdown, durante l’anno scolastico 2019/20 non è stato richiesto alcun contributo.

Nelle Scuole Senza Zaino, i bambini sono incoraggiati ad un apprendimento autonomo e all’esercizio della responsabilità sia nella costruzione del proprio sapere, che nella gestione del proprio comportamento. Costruiscono le proprie attività in modo personalizzato, in un ambiente stimolante, ricco di materiali e collaborativo. I tre valori su cui si basa Senza Zaino sono: RESPONSABILITA’, COMUNITA’, OSPITALITA’.

Responsabilità: i bambini sono coinvolti a strutturare, progettare, revisionare le attività didattiche. In tale prospettiva noi insegnanti svolgiamo un ruolo prevalente di incoraggiatori e facilitatori, e la scuola assomiglia ad una comunità e al laboratorio artigiano che mostra con l’esempio come si fa, progetta oggetti e divide il suo lavoro con i suoi collaboratori, accoglie gli apprendisti, utilizza le mani per costruire, disegnare, confezionare senza fare a meno delle più avanzate tecnologie dell’informazione e della comunicazione.   La responsabilità così intesa promuove comportamenti improntati alla cittadinanza attiva e al conseguimento effettivo delle competenze previste dalle Indicazioni Nazionali.

Comunità: l’apprendimento si determina nelle relazioni. La personalizzazione dell’insegnamento e la comunità si integrano.  Senza Zaino vede la scuola come una comunità di ricerca e di pratiche, in cui ci si pongono domande e problemi, si condividono i percorsi di studio e di approfondimento, si scambiano le risorse cognitive e le pratiche di lavoro.  Tutto questo tanto tra alunni (non solo all’interno della classe, ma anche tra alunni più grandi e alunni più piccoli), quanto tra docenti, favorendo sia il cooperative learning che il cooperative teaching.

Ospitalità: l’ambiente di apprendimento Senza Zaino è accogliente, ospitale, ricco. E nella scuola SZ  l’inclusione è un fattore fondamentale di coesione e di organizzazione del lavoro.

La “mission” della nostra scuola è quella di aiutare i bambini a sviluppare risorse cognitive ed emotive al fine di poter prendere in mano la propria vita e iniziare a costruire il proprio progetto biografico in relazione al mondo circostante e alla possibilità di un positivo insegnamento.